sabato 20 maggio 2017

Ospedale di Corleone: il Direttore Candela avvia l'iter per la riattivazione dell'endoscopia digestiva

Questa mattina il Sottosegretario alla Salute Faraone, insieme al Direttore Generale Candela e al Direttore Sanitario dell'Asp Volo, ha incontrato il Comitato Pro Ospedale, gli amministratori del territorio, e gli operatori sanitari.
In merito all'ambulanza di Bisacquino ha chiarito che si tratta di una bufala. 
Ancora una volta il Direttore Candela ha risposto al territorio, come richiesto dal Comitato Pro Ospedale, dimostrando la volontà dell'azienda di riattivare il servizio di endoscopia digestiva con il Dottor Tomasello. Attendiamo invece che il Sottosegretario Faraone dia riscontri sullo sblocco dei fondi ex art. 20, che permetterebbero di completare la terza ala dell'Ospedale, e sul ripristino dell'Unità Operativa Complessa di Chirurgia. Rimaniamo comunque soddisfatti dei risultati già ottenuti direttamente con l'Asp in sede di Conferenza dei Sindaci.
Positive notizie sembrerebbero esserci per i contrattisti, infatti si sta avviando un percorso di stabilizzazione dopo anni di precarietà.

Giuseppe Crapisi


Le nostre richieste presentate oggi:


Il Piano della Rete Ospedaliera elaborata dall’Assessorato Regionale alla Salute ha previsto per l’Ospedale dei Bianchi l’eliminazione della Pediatria, una Chirurgia senza l’Unità Operativa Complessa e con posti letto in "day surgery” (attività chirurgica programmata in regime di ricovero limitato alle sole ore del giorno e, al limite, con un solo pernottamento).
Grazie al confronto con l’Azienda Sanitaria di Palermo siamo riusciti a risolvere il 90 % delle problematiche sollevate: riattivazione del reparto di Pediatria, che assume la forma organizzativa di Unità Operativa Semplice Dipartimentale, e una Chirurgia con Unità Operativa Semplice Dipartimentale con posti ordinari.

Al Sottosegretario alla Salute Davide Faraone

Chiediamo:

1.    Di intervenire affinchè si ripristini la UOC di Chirurgia;
2.    Delucidazioni in merito all’ambulanza di Bisacquino che da fonti giornalistiche sembrerebbe soppressa.
3.    Lo sblocco dei fondi ex articolo 20 che permetterebbe il completamento della terza ala dell’Ospedale.


Al Direttore Generale Antonino Candela

Visto che dal 26 marzo, a causa della scadenza della convenzione con il Policlinico di Palermo, non abbiamo più il servizio di endoscopia digestiva;
Visto che è un servizio che abbiamo rivendicato per anni e che permette di alzare gli indici di produttività della Chirurgia;
Visto che l’Azienda ha acquistato la dotazione strumentale;
Visto che con un solo accesso settimanale, in poco più di un anno, si sono fatte 179 endoscopie il che dimostra l’utilità del servizio;

Chiediamo:


·         La riattivazione, in tempi brevissimi, del servizio di endoscopia digestiva con una convenzione Pluriennale con l’Università di Palermo o attraverso altre soluzioni interne all’azienda. Il servizio dovrebbe esser reso ancora più accessibile attraverso la prenotabilità tramite CUP.

Infine, abbiamo notizie che l’Assessorato Regionale alla Salute stia richiedendo alle aziende sanitarie la riconferma o meno degli investimenti sull’edilizia sanitaria.


Chiediamo:


Se l’Azienda ha già risposto positivamente all’Assessorato in merito ai poco più di 6 milioni di euro che riguardano la terza ala dell’Ospedale di Corleone.


venerdì 19 maggio 2017

Giuseppe Crapisi (Ora Corleone): “Eliporto, Plauso alla Commissione Straordinaria che ha avviato l’iter per essere attivo h 24”


La Commissione Straordinaria del Comune di Corleone ha deliberato di finanziare le spese relative all’allaccio del contatore che permetterà di alimentare l’illuminazione, in ore notturne, dell’Eliporto sito in Contrada Sant’Elena.
Sono state attribuite al settore competente le risorse, pari a 22.036,00 euro, come richiesto dal preventivo di spesa per l’allaccio e l’attivazione della fornitura elettrica.


“La Commissione Straordinaria, a cui va il mio plauso, con il Segretario comunale e con i dipendenti che si sono impegnati - dichiara Giuseppe Crapisi Presidente di ORA Corleone - è riuscita in pochi mesi a fare quello che in tanti anni non è stato fatto. Fino ad oggi l’elisoccorso non può atterrare nelle ore notturne mettendo a rischio la salute dei cittadini del territorio”.
In questi mesi abbiamo seguito l’iter per arrivare a questo momento e abbiamo formalizzato la priorità di ORA Corleone per l’eliporto in occasione del Bilancio Partecipativo promosso dal Comune di Corleone.


“Chiediamo al Comune di Corleone - continua Crapisi - di continuare con la stessa attenzione il procedimento affinché nel breve tempo possibile possa essere attivato il contatore, si abbiano tutte le dovute autorizzazioni, e di conseguenza al più presto l’Eliporto possa essere attivo h 24. 





Comune di Corleone: il mercoledì sarà il giorno di apertura pomeridiana degli uffici

Si comunica alla cittadinanza che con determina del commissario straordinario n. 16 del 11/05/2017, è stato approvato il nuovo orario di apertura pomeridiana degli uffici comunali che a partire dal 22 maggio 2017 non sarà più il lunedì ma il mercoledì pomeriggio.

lunedì 15 maggio 2017

Il Sottosegretario alla Salute Faraone incontrerà il Comitato Pro Ospedale di Corleone

Dopo l’assenza totale della politica nei confronti dello stato di agitazione del Comitato Pro Ospedale sul Piano della rete ospedaliera il Sottosegretario alla Salute Davide Faraone ha fatto sapere che sabato mattina incontrerà il Comitato.
Nei prossimi giorni saranno invitati ufficialmente i Commissari del Comune di Corleone e i Sindaci del territorio.
Il Comitato, in realtà, è riuscito con l’Azienda Sanitaria a risolvere il 90 % delle problematiche sollevate, ma rimane il tema dell’UOC di Chirurgia, a cui non si rinuncia, dell’ambulanza di Bisacquino che da fonti giornalistiche sembrerebbe soppressa. Il Comitato chiederà anche l’accelerazione dell’iter per lo sblocco dei fondi ex articolo 20 che permetterebbe il completamento della tersa ala dell’Ospedale.
Rimane anche il mancato rinnovo della convenzione per il servizio di endoscopia digestiva e quindi Corleone attualmente ha perso questo importante prestazione che in un modo o in un altro va riavviato, per questo si spera la presenza del Direttore Generale Candela.
Tale richiesta di incontro tra Faraone e il Comitato è frutto dell’intervento del PD locale affinché si possano risolvere le questioni messe sul tavolo negli ultimi mesi.