sabato 18 marzo 2017

Comune di Corleone: censimento e designazione rappresentante dei titolari di aree cimiteriali.


Entro e non oltre il termine perentorio del 31 maggio 2017, i titolari di concessione di aree cimiteriali devono presentarsi presso l'ufficio tecnico V settore per essere censiti e per designare un rappresentante che abbia rapporti con il Comune. 

Ma i cittadini ne sono a conoscenza? Da quello che abbiamo notato noi in pochi lo sanno. Per tale motivo chiediamo ai Commissari di pubblicizzare, nuovamente, l'Avviso. Ci sarebbe piaciuto pubblicare anche i moduli ,ma non li abbiamo trovati sul sito e quindi come consuetudine i cittadinio sono costretti ad andare fisicamente al Comune. Infine, sarebbe opportuno valutare una modifica al regolamento comunale, approvato negli anni passati dal Consiglio Comunale, che prevede la nomina di un rappresentante che abbia rapporti con il Comune. Crediamo che ciò possa comportare problemi, visto che potrebbero esserci liti in atto tra i vari concessionari delle aree cimiteriali e che  quindi ciò non permette una scelta serena del rappresentante. 

Giuseppe Crapisi

giovedì 16 marzo 2017

Frutta e verdura della mafia: patto Riina-Casalesi, le mani di Cosa nostra sul made in Italy

Frutta e verdura della mafia: patto Riina-Casalesi, le mani di Cosa nostra sul made in Italy
„Le mozzarelle di bufala, l'olio extravergine, le arance, il pane e la pizza. E poi i ristoranti. Dalle infiltrazioni nel "percorso" dell'olio extra vergine di oliva di Matteo Messina Denaro, fino al controllo del commercio ortofrutticolo della famiglia di Totò Riina: i più noti clan della criminalità si dividono il business della tavola mettendo le mani sui prodotti simbolo del made in Italy. Un giro d'affari enorme, in costante crescita, quello delle agromafie in Italia. Si parla di 21,8 miliardi di euro, con un balzo del 30% nell'ultimo anno. E' quanto emerge alla presentazione del quinto Rapporto #Agromafie2017 elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare."

http://www.palermotoday.it/cronaca/mafia/agromafie-2017-rapporto-coldiretti-riina-casalesi.html

Carmencita Mangano nuovo assessore alla Famiglia. Esperta di salute mentale e dirigente Asp di Palermo


Carmencita Mangano, psichiatra, sorella di Giovanni Mangano - ex vice presidente Udc del Consiglio provinciale di Palermo e presidente del Forum delle famiglie - salvo colpi di scena dell'ultimo secondo, sarà il nuovo assessore regionale alla Famiglia, alle Politiche Sociali e al Lavoro.

Diocesi: mons. Pennisi (Monreale), non possono fare i padrini quanti “fanno parte della mafia o a essa aderiscono o pongono atti di convivenza”

Mafiosi e quanti convivono con la mafia non possono essere padrini di battesimo o di cresima. Lo stabilisce, per la diocesi di Monreale, l'arcivescovo monsignor Michele Pennisi, con un decreto firmato oggi. Il presule ricorda come sia "usanza antichissima della Chiesa" dare al battezzando un padrino o una madrina per "assisterlo, se adulto, nell'iniziazione cristiana", ovvero cooperare con i genitori, se bambino, "affinché conduca una vita cristiana conforme al battesimo".http://agensir.it/quotidiano/2017/3/15/diocesi-mons-pennisi-monreale-non-possono-fare-i-padrini-quanti-fanno-parte-della-mafia-o-a-essa-aderiscono-o-pongono-atti-di-convivenza/

martedì 14 marzo 2017

ORA Corleone: L'Ufficio Riscossione Sicilia riapre al pubblico due volte a settimana.

L'Ufficio di Riscossione Sicilia di Corleone aveva affisso, nei giorni scorsi, un avviso in cui si comunicava alla cittadinanza che avrebbero chiuso per tutto il mese di Marzo.
Sollecitato da numerosi cittadini, Paolino Misuraca di ORA Corleone ha chiesto l'intervento dell'On Franco Ribaudo (PD) affinché fosse ripristinato il servizio, poiché tra l'altro in questo momento molti cittadini stanno approfittando della possibilità rottamare le cartelle esattoriali.
"In questo periodo - afferma l'On. Franco Ribaudo - più che mai è necessario assicurare un costante ed efficiente servizio di sportello e di consulenza da parte di Riscossione Sicilia per consentire ai contribuenti di fruire della rottamazione delle cartelle". 

L'Ufficio è aperto il martedì e il giovedì dalle ore 8,20 alle ore 13,00 dalle 14,45 alle 15,45.


E’ ufficiale: per togliere l’erba dalla strada Marineo-Corleone hanno utilizzato un diserbante

Lo hanno fatto sapere gli uffici dell'ANAS. Si è trattato di un errore commesso dall'impresa esterna alla stessa ANAS che gestisce questo servizio. Il caso dovrebbe essere isolato. Anche se i nostri lettori ci segnalano anomalia anche nel Nisseno (San Cataldo-Serradifalco) e nella strada a scorrimento veloce Palermo-Sciacca. Come la mettiamo con l'agricoltura biologica siciliana super-finanziata con i fondi europei?


La storia l'abbiamo raccontata lo scorso 9 marzo: lungo la strada statale che collega Marineo con Corleone è stato effettuato un diserbo – in entrambi i lati della carreggiata – che, per come appare, sembra essere stato effettuato non manualmente, con con l'uso di un diserbante chimico. 

Bilancio della Cena Multiculturale

Ed ecco il momento dei numeri.
Nel ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla Cena Multiculturale, ci preme FARE RESOCONTO delle spese e dell’impiego delle quote  dell’incasso per la beneficenza alla missione di Fra Paolo in Tanzania, il quale ringrazia già per il contributo e ci annuncia un suo ringraziamento via email che gireremo sempre su questa pagina a tutti i partecipanti.
La Cena Multiculturale, oltre ad essere stata un’occasione per stare bene insieme è stata occasione di beneficenza e generosità nei confronti di chi non vive nel benessere come noi.
Si rendiconta quindi con le seguenti voci:
• Il Ristorante  Mountain Palace La Schera ha partecipato con una donazione di € 480.00 ( pari a 5 € a persona devolute)
• Alberto Calandretti ha Partecipato con € 40.00 della sua quota da devolvere
• Commensali e buste anonime raccolte € 363.53
• Don Leo Pasqua con una parte della vendita dei suoi libri  di € 50.00.
Totale: € 933.53
Abbiamo quindi potuto eseguire un bonifico  
di € 1000.00,
(del quale vi alleghiamo copia)
grazie ad una ulteriore anonima offerta.
Sono doverosamente state  pagate le quote per la cena presso Mountain Palace La Schera, la quota per Alberto Calandretti, gli Animatori, la SIAE e le spese vive unicamente motivate dal costo delle materie prime utilizzate durante la serata.

Ivana Di Cristina 

Rosalia Manasseri

lunedì 13 marzo 2017

Giornata ecologica: Domenica "Puliamo Corleone"


Il comitato cittadino "Per una città pulita e contro il degrado" è nato spontaneamente come gruppo Fb due anni fa per denunciare la situazione di degrado in cui verte la città. Da allora si impegna sia nei social sia nella realtà a segnalare situazioni di degrado presenti in città, ed a promuovere iniziative volte a sensibilizzare la collettività rispetto al tema della tutela della salubrità e la pulizia del paese, nonché al rispetto dell'ambiente. Il comitato conta numerosi iscritti e sostenitori che periodicamente si incontrano per dibattere le varie problematiche e trovare iniziative che possano coinvolgere più persone e soggetti. Ha, inoltre, stretto rapporti costanti con Legambiente per promuovere e realizzare iniziative importanti.
"La prima giornata ecologica di Primavera" è una di queste: il 19 marzo dalle ore 9.30 alle 13.00 il Comitato assieme a Legambiente, al gruppo Fai di Corleone, al Rotaract Club di Corleone, alla Parrocchia San Leoluca, ed ad alcune classi del liceo, ha organizzato una passeggiata ecologica che partendo dalla pizza Garibaldi si concluderà al parco delle Cascate delle due Rocche. Armati di scope, palette e sacchi si puliranno le strade lungo il percorso, terminando i lavori di pulizia alle Cascate delle due Rocche, uno dei siti naturalistici più belli e conosciuti di Corleone, di cui si chiede una attenzione straordinaria da parte di amministratori e cittadini. La giornata ecologica è aperta a tutti, da qui lo slogan #nonfarelasfincia (il 19 è San Giuseppe) e partecipa anche tu!

domenica 12 marzo 2017

Corleone: vinti 100 mila euro con un biglietto da 2 euro.


Venerdì scorso presso la rivendita di Tabacchi Lanza, di Giuseppe Crapisi, la fortuna ha baciato un cliente che con un biglietto di soli 2 euro, Fai Scopa, ha vinto 100 mila euro.
Emozionato ha chiesto conferma e ha ricevuto immediata  risposta positiva.
Si tratta della vincita più alta per questa tipologia di biglietti e la probabilità di vincita è 1 biglietto su 4.800.000. 
La vincita può essere riscossa o facendo pervenire il biglietto presso l’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali o presentandolo presso uno sportello di Intesa Sanpaolo.
Sempre più spesso Corleone è sull'onda mediatica non per fatti di cronaca ma per le vincite nei Gratta e Vinci, ma ricordiamo che bisogna giocare senza esagerare.