sabato 19 agosto 2017

Corleone: Ficuzza domani cerimonia 40° l’anniversario uccisione Russo e Costa


  1. Ricorre domani il 40° anniversario dell’uccisione del tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri Giuseppe Russo e del professore Filippo Costa, avvenuta il 20 agosto del 1977 nella frazione di Ficuzza del Comune di Corleone nei pressi della Real Casina di Caccia del re borbonico Ferdinando IV. Alle ore 10, alla presenza del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, si svolgera’ una cerimonia commemorativa, cui interverra’ anche la figlia del tenente colonnello Russo.

venerdì 18 agosto 2017

Comune di Corleone: avviso per richiesta manutenzione strade interpoderali

“La Commissione Straordinaria, al fine di aderire alla campagna di meccanizzazione agricola dell’E.S.A. anno 2017 che prevede un programma di manutenzione straordinaria a supporto ed in sinergia con gli enti locali per il ripristino viario connesso alla sistemazione manutentiva delle strade rurali in terra battuta, invita i cittadini e/o le aziende interessate, in forma singola od associata, a far pervenire, entro e non oltre il 25/08/2017 all’Ufficio Protocollo del Comune di Corleone sito in Piazza Garibaldi n.1, specifica richiesta contenente oltre le generalità i dati identificati della strada che necessita di intervento di manutenzione. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Tecnico comunale sito in Piazza Sant’Agostino piano primo”.

Questo è il primo anno che il Comune di Corleone pubblica un avviso trasparente affinché tutte le aziende hanno la possibilità di segnalare lo stato delle cose.

“Considerato che il personale avviato nel corso dell’anno nei vari comuni dell’Isola – dichiara l’Assessore Regionale all’Agricoltura Cracolici - ha già superato la metà del fabbisogno lavorativo previsto nelle garanzie occupazionali, in base alle risorse finanziarie disponibili é stato stabilito che nella nuova campagna di meccanizzazione del periodo autunnale, gli interventi verranno concentrati esclusivamente sui lavori di manutenzione destinati al ripristino della viabilità rurale, per garantire come priorità i collegamenti per i comuni e le aziende agricole.Le lettere di adesione alla nuova campagna di meccanizzazione sono già state predisposte dall’Esa e saranno inviate a tutti i comuni della Sicilia che dovranno rispondere entro e non oltre i 10 giorni dalla data di ricevimento”. Piena sinergia tra Comune e Regione per andare incontro alle esigenze delle imprese agricole. 

Giuseppe Crapisi

giovedì 10 agosto 2017

Un anno fa il Comune di Corleone veniva sciolto per mafia

MAURIZIO PASCUCCI*
Un anno fa il Comune di Corleone veniva sciolto per infiltrazioni mafiose! Nessuno ha fatto ricorso a questa decisione! Tutta colpa delle interrogazioni parlamentari del Sen. Giuseppe Lumia e del Sen. Mario Giarrusso, oppure delle tante interrogazioni del consigliere comunale Dino Paternostro? Responsabilità delle scrupolose indagini delle forze dell'ordine? Complotto politico e accanimento poliziesco? Oppure responsabilità gravi (con fatti e episodi provati e circostanziati) di chi ha governato la città di Corleone?
Io penso che i cittadini di Corleone debbano conoscere la Verità nei suoi particolari. Intanto la casa del boss mafioso Lo Bue è stata giustamente confiscata. Per troppo tempo era rimasta nella disponibilità della persona oggetto del provvedimento giudiziario. Perché? Speriamo che quanto prima si possa conoscere anche questa verità. Lo Stato ha deciso di applicare una legge GIUSTA. Un ringraziamento per il buon lavoro svolto alle commissarie prefettizie Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola e al segretario comunale Lucio Guarino. Professionalità, senso del dovere pubblico, passione e anche la volontà di sostenere una comunità locale complessa in difficoltà. L'Estate Corleonese è anche questo... non era dovuta ma è stata realizzata... nelle zone grigie piene di ombre la democrazia e la trasparenza si costruiscono anche così. Ecco perché i produttori di Fior di Corleone ci sono con i 27 giovani volontari toscani!! Per fare la nostra parte e per essere di parte... dalla parte Giusta.
* presidente associazione "Fior di Corleone"

venerdì 4 agosto 2017

Bando di selezione per Medico Radiologo presso l'Ospedale di Corleone

Avviso pubblico straordinario del 28.07.2017

In riferimento alla deliberazione n. 447 del 24.06.2013 avente ad oggetto: “ Criteri modalità di convocazione dei candidati aspiranti ad incarichi temporanei e/o di supplenza collocati nelle graduatorie disponibili” ed al relativo avviso pubblicato sulla GURS- Serie Speciale Concorsi- n. 11 del 27.09.2013 e GURI- IV Serie Speciale Concorsi ed Esami- n. 81 del 11.10.2013, sui quotidiani  “ La Repubblica” e “ Giornale di Sicilia” del 16.10.2013, nonché presso l’Albo e sul sito aziendali, si comunica che  questa Azienda deve procedere al conferimento di  incarichi a tempo determinato di Dirigente Medico di Radiodiagnostica (sino al 31/12/2017) di cui n. 1 presso il P.O.  “Madonna dell’Alto”  di Petralia Sottana  (D.O. PA2),  N. 1 presso il P.O.  “dei Bianchi” di Corleone (D.O. PA1) e n. 1 presso P.O. Termini.  
      I candidati interessati utilmente collocati nelle graduatorie di cui al presente avviso dovranno dare la propria disponibilità per   l’accettazione dell’incarico e/o supplenza entro le ore 14,00 di venerdì (04.08.2017)
inoltrando la relativa istanza, esclusivamente come da modello Allegato “ 1”, all’indirizzo di posta certificata (concorsi@pec.asppalermo.org) o   di   posta   elettronica:    mobilita@asppalermo.org  o  a  mezzo  Fax- 0917033951.
      Si rende noto che:
-          Il presente avviso   è subordinato all’esito della procedura di comando in corso di espletamento;
-          in applicazione della deliberazione n. 191 del 28.03.2013 avente ad oggetto:“ Determinazioni utilizzazione graduatorie per il conferimento di incarichi a tempo determinato di figure professionali dirigenziali e del comparto” prioritariamente sarà utilizzata la graduatoria del concorso pubblico di mobilità regionale ed interregionale  ed in subordine quella del concorso pubblico a tempo indeterminato ed infine quella del concorso pubblico a tempo determinato e nel caso non dovessero pervenire disponibilità da parte dei candidati collocati nelle citate graduatorie verranno prese in considerazione eventuali richieste che dovessero pervenire da   Medici di Radiodiagnostica non in graduatoria ma in possesso requisiti richiesti, giusta nota prot.  13802 del 21.07/2017;
-          l’incarico sarà conferito nel rispetto dell’ordine di priorità delle citate graduatorie. Solo dopo l’esaurimento fino all’ultimo candidato della graduatoria del concorso pubblico a tempo indeterminato,
potrà ricominciarsi a conferire nuovi incarichi dal primo classificato dalla graduatoria a tempo determinato;
-          il candidato che dà la propria disponibilità per l’attribuzione dell’incarico e/o supplenza che non si presenta per la sottoscrizione del contratto individuale di lavoro nella data stabilita dall’ASP a seguito di apposita convocazione dovrà corrispondere alla Amministrazione a titolo di penale un’indennità pari a 15 giorni di retribuzione; Analogamente dovrà corrispondere detta penale il candidato che non assuma  servizio nella data stabilita nel contratto individuale di lavoro o dovesse rinunciare prima di prendere servizio, così come previsto dal Regolamento, approvato con deliberazione n. 726 del 30.07.2012 e s.m.i; Detta penale dovrà essere corrisposta mediante versamento sul c/c postale n. 19722909 intestato all’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo- Servizio Tesoreria- completa di causale di versamento;
-          saranno archiviate le disponibilità formulate in modo difforme al citato modello Allegato “ 1”  ed inviate con modalità diverse da come suindicato, senza che gli interessati possono vantare alcun diritto e pretesa;
-           non saranno prese in considerazione disponibilità che perverranno successivamente alla suddetta data ed orario (04.08.2017 ore 14,00), salvo i casi di assenza di altre disponibilità entro il predetto termine.

La durata degli incarichi è fino al  31/12/2017, significando che gli stessi potranno cessare anche prima di detta durata per assegnazione di personale a qualsiasi titolo ovvero per particolari esigenze dell’Azienda senza che gli interessati possano vantare alcun diritto o pretesa.



SI  PRECISA, CHE IN CASO DI ASSENZA DI DISPONIBILITA’ DA PARTE DEI CANDIDATI INSERITI  NELLE  GRADUATORIE DI SEGUITO ELENCATE, POTRANNO PARTECIPARE I  MEDICI DI  RADIODIAGNOSTICA  IN POSSESSO DEI SOTTOSCRITTI REQUISITI GENERALI E SPECIFICI PRESCRITTI DAL D.P.R  N. 483/97, E NON INSERITI IN GRADUATORIA:

A) REQUISITI GENERALI

            1) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Sono altresì applicate le disposizioni della Legge n. 97/2013;
            2) Idoneità fisica all'impiego: il relativo accertamento sarà effettuato, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, prima dell’immissione in servizio, dall’Azienda Unità Sanitaria Locale  o dall’Azienda Ospedaliera. Il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli articoli 25 e 26, comma 1, del D.P.R. n. 761/79, è dispensato dalla visita medica.
            Non possono accedere agli impieghi coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
            Ai sensi dell'art. 3, comma 6, della legge 15 maggio 1997, n. 127, recepita con legge regionale 7 settembre 1998, n. 23, la partecipazione al concorso non è più soggetta a limiti di età, fermi restando i limiti previsti dal vigente ordinamento per il collocamento a riposo di ufficio.

                                                      B) REQUISITI SPECIFICI

            a) laurea in Medicina e Chirurgia;
            b) specializzazione nella disciplina oggetto dell’avviso o in disciplina equipollente o in disciplina affine;
            c) iscrizione all’albo dell’ordine dei medici chirurghi;
  Il personale dirigenziale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, per effetto di quanto stabilito dall'art. 56, comma 2°, dello stesso D.P.R. n. 483/97, è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione a concorsi presso le unità sanitarie locali e le aziende ospedaliere diverse da quella di appartenenza.        
I candidati interessati dovranno dare la propria disponibilità per l’accettazione degli incarichi in questione entro le ore 14,00 di venerdì (04.08.2017) inoltrando la relativa istanza, esclusivamente come da   modello Allegato “ 1”, all’indirizzo di  posta  certificata ( concorsi@pec.asppalermo.org) o di posta elettronica: mobilita@asppalermo.org
Nel caso di più disponibilità sarà formulata apposita graduatoria, da valere esclusivamente per il conferimento dei citati incarichi, ai sensi del DPR n. 483/1997 e del regolamento aziendale in materia, approvato con deliberazione n. 726 del 30.07.2012 e s.m.i.; conseguentemente gli interessati dovranno inviare oltre alla istanza di disponibilità secondo il citato modello Allegato”1”, la dichiarazione di atto di notorietà, come da Allegato “2” attestante i requisiti generali e specifici
di ammissibilità, nonché eventuali titoli, in autocertificazione, ai fini della formulazione della graduatoria.
La durata degli incarichi è fino al 31.12.2017, significando che gli stessi potranno cessare anche prima di detta durata per assegnazione di personale a qualsiasi titolo ovvero per particolari esigenze dell’Azienda senza che gli interessati possano vantare alcun diritto o pretesa.                                                                                                Per scaricare la domanda di partecipazione clicca qui


                                                                                                      
           IL DIRETTORE   DELL’UOC                                                         IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO                  
            F.to (Dr. Giuseppe Campisi)                                                                  F.to (Dr. Sergio Consagra)                                                                           

giovedì 3 agosto 2017

Il Comandante Interregionale dei Carabinieri in visita al Comune

Nella giornata di ieri, la Commissione Straordinaria ha ricevuto il Generale di C.A. Luigi Robusto, Comandante Interregionale dei Carabinieri – Divisione Culqualber in occasione della visita ai locali reparti dell’Arma.
Nel corso dell’incontro il Gen. Robusto, che era accompagnato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Antonio Di Stasio, ha espresso apprezzamento per le positive sinergie in atto che testimoniano di una effettiva ed efficace presenza dello Stato sul territorio, manifestando l’intenzione di ritornare a Corleone in una delle prossime occasioni.

Corleone, lì 3 agosto 2017

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA


mercoledì 2 agosto 2017

Lavoro: Dal 4 agosto si potrà partecipare alla selezione per la costituzione di una cooperativa che gestirà il feudo di Verbuncaudo


Si comunica che la pubblicazione nella GURS del BANDO di SELEZIONE di 21 unità professionali di diversi profili è stata stabilita per il 04 agosto 2017 e sancirà la scadenza della presentazione delle istanze di selezione nei successivi 15 giorni.

La selezione dei candidati sarà utile per la costituzione di una Cooperativa Sociale per la gestione e la valorizzazione dell'azienda agricola "VERBUMCAUDO". Clicca qui per leggere il bando. 

mercoledì 26 luglio 2017

IL COMUNE DI CORLEONE PARTE CIVILE NEL PROCEDIMENTO PENALE “OPERAZIONE GRANDE PASSO 4”

Nella giornata di ieri il Tribunale di Palermo ha ammesso la costituzione di parte civile  del Comune di Corleone nel procedimento penale n. 3330/14  “Operazione Grande Passo 4” a carico di Gariffo Carmelo ed altri tra cui il già dipendente comunale Di Marco Antonino, per i reati dagli stessi commessi a danno dell’immagine del Comune di Corleone e del territorio.

Il Di Marco Antonino era già stato destinatario di un provvedimento di licenziamento con preavviso nell’ambito di un procedimento disciplinare per fatti diversi, definito autonomamente dall’amministrazione commissariale.                                   




                                                                                       LA COMMISSIONE STRAORDINARIA


martedì 25 luglio 2017

Rinvio a giudizio per mafia, il giudice accetta costituzione parte civile dei Comuni di Corleone, Palazzo Adriano e Chiusa Sclafani

Da Repubblica.it 
Verranno processati in autunno gli ultimi arrestati per mafia a Corleone. Carmelo Gariffo, il nipote prediletto di Bernardo Provenzano, aveva provato a ricostruire il mandamento di Corleone con altri undici fedelissimi, ma non aveva fatto i conti con una nuova variabile, la denuncia del racket da parte di alcuni impresari edili. Leggi tutto 

venerdì 21 luglio 2017

Mafia: le condanne in appello dell'operazione Grande Passo

PALERMO - Tutti condannati in primo grado. Tutti condannati in appello. Regge la ricostruzione della Procura sui clan mafiosi di una fetta della provincia di Palermo. Quelle le pene confermate dal collegio presieduto da Fabio Marino: 12 anni ad Antonino Di Marco; 11 anni a Paolo Masaracchia, 11 anni e 8 mesi per Nicola Parrino, 8 anni e 4 mesi per Franco Dugo, 9 anni e 8 mesi per Pasqualino Dugo e 9 anni per Ciro Badami. Considerati affiliati ai mandamenti di Corleone e Palazzo Adriano furono arrestati tra il 2014 e gli inizi del 2015 con l'accusa di estorsione. Leggi tutto 

giovedì 20 luglio 2017

Fra gli interessi della mafia c’era pure l’azienda agricola del Santuario di Tagliavia

CORLEONE, 19 luglio – Da quello che emerge dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Corleone, che hanno portato al sequestro dei beni appartenenti a Totò Riina ed alla sua famiglia, sarebbe accertata l’ingerenza dello stesso storico capomafia nella gestione dell'azienda agricola dell'ente Santuario Maria Santissima del Rosario di Corleone, che rientra sotto la giurisdizione dell’arcidiocesi di Monreale. Leggi tutto. 

mercoledì 19 luglio 2017

Riina alla moglie: 'Non mi pento, posso fare 3000 anni'

Io non mi pento...a me non mi piegheranno" e "Io non voglio chiedere niente a nessuno... mi posso fare anche 3000 anni no 30 anni". Così Totò Riina si è rivolto alla moglie Antonietta Bagarella in un colloquio video-registrato avvenuto lo scorso 27 febbraio. Le parole del dialogo, "nel contesto di uno scambio di frasi su istanze da proporre", scrivono i giudici, sono nell'ordinanza con cui la Sorveglianza ha rigettato l'istanza del boss di Cosa Nostra. Leggi tutto

Trovato un tesoretto dei Riina

Da Repubblica.it  I carabinieri del Ros svelano la contabilità di famiglia del capo di Cosa nostra. Sigilli a beni per un milione e mezzo di euro. Il tribunale di Palermo dispone l'amministrazione giudiziaria temporanea per l’azienda agricola della Curia di Monreale: infiltrazioni mafiose nella gestione dei terreni di un santuario. Leggi tutto

martedì 18 luglio 2017

Comune di Corleone: Il Consorzio Sviluppo e Legalità si è riunito nel nuovo bene confiscato

La Commissione Straordinaria nella giornata di giovedì 13 luglio scorso ha incontrato i giovani volontari che hanno partecipato ai campi di lavoro nelle terre confiscate organizzati dalla cooperativa Lavoro e non solo, conferendo ai 25 ragazzi provenienti dalla Toscana e dalla Lombardia un attestato di cittadinanza onoraria per l’importante valenza delle attività svolte a sostegno della diffusione della cultura basata sui principi di legalità e di partecipazione.
Nel pomeriggio di venerdì 14 luglio, la Commissione Straordinaria ha partecipato alla riunione dei nuovi Sindaci nell’Assemblea dei Soci del Consorzio Sviluppo e Legalità unitamente ai Sindaci dei Comuni di Camporeale, Corleone, Monreale, Piana degli Albanesi, Roccamena, San Cipirello e San Giuseppe Jato ed alla presenza del Direttore Avv. Lucio Guarino, tenutasi presso l’immobile confiscato a danno di Lo Bue Rosario, recentemente consegnato al Comune di Corleone, che sarà utilizzato in parte anche quale sede del Consorzio stesso.
Inoltre, tenuto conto che ancora ad oggi la ditta affidataria del servizio di igiene ambientale non ha corrisposto totalmente le spettanze retributive e contributive a favore degli operai, anche su sollecitazione delle organizzazioni sindacali di categoria, sono state impartite direttive al Responsabile del III Settore – Ufficio tecnico di inoltrare una diffida alla Ditta Co.Ge.Si per effettuare la liquidazione di quanto dovuto al suddetto personale entro quindici giorni dal ricevimento della predetta diffida, in mancanza della quale il Comune provvederà direttamente al pagamento a favore dei lavoratori, a termini di quanto disposto dal vigente Codice dei Contratti Pubblici.

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
(Termini – Mallemi – Cacciola)

sabato 15 luglio 2017

Comune di Corleone: nuova ordinanza, nessun divieto sulle bevande alcoliche

Il Comune di Corleone ha emesso una nuova ordinanza commissariale in cui non c'è alcun divieto per i locali di vendere bevande alcoliche superiori a un certo grado alcolemico. Rimane l'obbligo di somministrazione in bicchieri di plastica o di carta. Non ci resta che dire beviamoci su, ma con moderazione!!!

Giuseppe Crapisi

Clicca qui per leggere la nuova ordinanza

giovedì 13 luglio 2017

Consorzio Madonita Legalità e Sviluppo: bene confiscato, corso di formazione per la futura costituzione di una cooperativa che gestirà il Feudo di Verbumcaudo

Il Consorzio Madonita Legalità e Sviluppo, di recente costituzione, seleziona 21 giovani svantaggiati, disoccupati o inoccupati da inserire nel corso di formazione per la costituzione di una cooperativa sociale che gestirà il Feudo di Verbumcaudo.
Si tratta di una bene, sito nel Comune di Polizzi Generosa, confiscato a Michele Greco detto il Papa. 
Il primo obiettivo raggiunto, dopo la confisca e la gestione del Consorzio Sviluppo e Legalità del corleonese, è stata la Costituzione del Consorzio Madonita di cui fanno parte i Comuni di Alimena, Blufi, Bompietro, Campofelice di Roccella, Castellana Sicula, Caltavuturo, Gangi, Geraci Siculo, Lascari, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Pollina, San Mauro Castelverde, Scalfani Bagni, Scillato, Valledolmo. Presidente del CDA del Consorzio è il sindacalista Vincenzo Liarda. Adesso è arrivato il momento che i giovani madoniti riscattino la loro terra e creino lavoro ed economia attraverso il patrimonio che fu della mafia. Si tratta di un'opportunità e come tale va sfruttata. 

mercoledì 12 luglio 2017

Corleone: scarcerato il nipote di Riina


PALERMO - Il giorno che i nuovi mafiosi attendevano è arrivato.Giovanni Grizzaffi, poco meno che settantenne, il 5 luglio è stato scarcerato ed è tornato a Corleone. Ha finito di scontare una lunghissima pena.

In cella c'era finito nel 1993, pochi mesi dopo lo zio, e cioè Totò Riina, il capo dei capi del quale era stato, seppure per un breve periodo, l'erede legittimo alla guida del mandamento.

Su Grizzaffi (figlio di Caterina Riina, sorella di Totò) convogliavano le recenti le speranze dei nostalgici della stagione sanguinaria di Totò u curtu. Speranze, appunto, di un possibile ritorno ai fasti del passato. “Ah se ci fosse Totò”, diceva, ad esempio, Antonino Di Marco, l'insospettabile impiegato al campo sportivo comunale di Corleone arrestato per mafia. Grizzaffi è stato spesso invocato negli anni recenti in cui a molti non andata giù la gestione di Rosario Lo Bue, anziano boss ed erede dell'ala che faceva capo a Bernardo Provenzano. La stessa ala a cui appartiene Carmelo Gariffo, altro storico cognome della mafia corleonese e nipote di Bernardo Provenzano. Leggi tutto

martedì 4 luglio 2017

Carabinieri: arresti per alcuni omicidi passati


PALERMO - Due omicidi svelati e altri che potrebbero esserlo presto.Sono le intercettazione a fare emergere che il lavoro dei carabinieri del Gruppo di Monreale prosegue.

In carcere ieri sono finiti Salvatore, Vincenzo e Giovanna Di Pisa (sono fratelli e sorella) e il figlio di quest'ultimo Calogero Marletta. Sono accusati degli omicidi di Giovanni Filippello e Vito Damiano avvenuti nel 1992 e nel 2007. Nei nastri magnetici degli investigatori, però, si fa riferimento ad altri possibili delitti irrisolti: “Altro che un omicidio... a procura?… un omicidio? A Ferrara dei Margi che ficiro so scurdarono, a chiddi di Corleone... fusse solo Filippello niente fussi”. Leggi tutto

lunedì 3 luglio 2017

ORA Corleone: tempestiva riapertura della sorgente di Piano di Scala da parte del Comune

Una settimana fa il Presidente di Ora Corleone Giuseppe Crapisi aveva scritto al Comune di Corleone per la riapertura, per le aziende agricole e per i cittadini, della sorgente di acqua sulfurea di Contrada Piano di Scala.
ORA Corleone era stata sollecitata da alcuni allevatori ed agricoltori che a causa della siccità hanno hanno necessità di poter attingere da questa sorgente per uso non potabile.  
Il Comune questa mattina, ad una settimana esatta, ha Comunicato alla cittadinanza, a firma del Capo Settore Gennaro, che il Pozzo di Piano di Scala sarà riaperto dalle ore 7,30 alle ore 13,00.
“Tempestiva la risposta dei Commissari del Comune alle esigenze della cittadinanza – afferma il Presidente di ORA Corleone Giuseppe Crapisi – che non solo darà sollievo alle aziende agricole, ma potrà essere operativa anche nei mesi prossimi in caso di emergenza idrica”.

“Dopo una primavera caratterizzata dalla quasi assenza di piogge la crisi idrica sta raggiungendo il suo apice durante l’estate – dichiara il Vice Bernardo Scalisi - causando un impatto negativo per le aziende agricole e zootecniche. La riattivazione della sorgente in seguito al nostro appello rappresenta una scelta di buon senso che permetterà di alleviare i disagi delle aziende”

Tempestiva riapertura della sorgente di Piano di Scala da parte del Comune

Una settimana fa il Presidente di Ora Corleone Giuseppe Crapisi aveva scritto al Comune di Corleone per la riapertura, per le aziende agricole e per i cittadini, della sorgente di acqua sulfurea di Contrada Piano di Scala.
ORA Corleone era stata sollecitata da alcuni allevatori ed agricoltori che a causa della siccità hanno hanno necessità di poter attingere da questa sorgente per uso non potabile.  
Il Comune questa mattina, ad una settimana esatta, ha Comunicato alla cittadinanza, a firma del Capo Settore Gennaro, che il Pozzo di Piano di Scala sarà riaperto dalle ore 7,30 alle ore 13,00.
“Tempestiva la risposta dei Commissari del Comune alle esigenze della cittadinanza – afferma il Presidente di ORA Corleone Giuseppe Crapisi – che non solo darà sollievo alle aziende agricole, ma potrà essere operativa anche nei mesi prossimi in caso di emergenza idrica”.

“Dopo una primavera caratterizzata dalla quasi assenza di piogge la crisi idrica sta raggiungendo il suo apice durante l’estate – dichiara il Vice Bernardo Scalisi - causando un impatto negativo per le aziende agricole e zootecniche. La riattivazione della sorgente in seguito al nostro appello rappresenta una scelta di buon senso che permetterà di alleviare i disagi delle aziende”

sabato 1 luglio 2017

Coop. Lavoro e non solo: Ieri bruciati anche 10 ettari di terreni confiscati

Ieri tra il caldo eccezionale e il vento africano sono andati in fumo 500 ettari di terreno nella zona tra Torre dei Fiori e il Santuario di Tagliavia. "Io non credo all'autocombustione. Dare fuoco ai terreni dopo ferragosto può essere una scelta per fertilizzare i terreni, - dichiara Maurizio Pascucci Presidente dell'Associazione Fior Di Corleone - ma farlo il 30 di giugno è una volontà palese di rovinare i raccolti". La richiesta che fa l'associazione dei produttori alle forze dell'ordine è di indagare per trovare i colpevoli e fa un'appello a chi sa di denunciare. 
Tanto lavoro di tanti agricoltori andati in fumo a causa dell'incendio, un danno economico per il territorio non indifferente. Il fuoco non ha risparmiato 10 ettari di terreno, confiscati alla mafia, gestiti dalla Cooperativa di Corleone "Lavoro e non solo".
Il Presidente Calogero Parisi in uno sfogo sui social ha scritto amareggiato: "Si dice che mangiare lenticchie a capodanno porta fortuna e soldi. Ieri, nostro malgrado, abbiamo scoperto che le lenticchie a giugno invece portano sfortuna e fanno perdere soldi. Circa € 23.000,00 di mancate entrate dalla vendita del raccolto di lenticchie di Torre dei fiori".

Giuseppe Crapisi

Ieri andati in fumo 500 ettari di terreno

Un incendio a Monreale, all'altezza di Tagliavia, ha distrutto circa 500 ettari di terreno seminati a grano e foraggio per animali. Sul posto sono immediatamente intervenuti vigili del fuoco e forestali, allertati dal fatto che le fiamme sono divampate mentre era in corso un matrimonio nel santuario di Tagliavia con numerosi invitati. L'incendio ha sfiorato alcune masserie mettendo a repentaglio persone e animali. Anche se non sono stati stimati, a occhio nudo sono ingenti i danni agli allevatori e agli agricoltori che hanno messo a disposizione i loro mezzi per creare delle fasce parafuoco. E' stato richiesto anche l'intervento aereo. Leggi tutto 

Comune di Corleone: ultimi provvedimenti deliberati dalla Commissione

La Commissione Straordinaria comunica che nella seduta del 29 giugno u.s., con delibera n. 124 sono state impartite direttive agli Uffici Comunali competenti  per l’assegnazione in concessione degli spazi  espositivi realizzati nei locali comunali destinato a “Taste-Point” al fine di promuovere i prodotti tipici locali e  valorizzare le risorse paesaggistiche, culturali ed alimentari del territorio corleonese.
Con atto deliberativo n. 127, si è proceduto a dare mandato, senza oneri a carico del bilancio comunale, al Centro Studi Pio La Torre per la costituzione di parte civile del Comune di Corleone nell’ambito del procedimento penale n. 3330/14 “Operazione  Grande Passo 4” a carico di Gariffo Carmelo  ed altri, per i reati dagli stessi commessi nel Comune ed a danno dell’immagine del territorio, tra cui anche quelli compiuti dal dipendente comunale Di Marco Antonino, destinatario di un provvedimento di licenziamento con preavviso definito dall’Amministrazione Comunale a seguito di attivazione dei relativi procedimenti disciplinari.
Nella stessa seduta, con delibera n. 128, la Commissione Straordinaria, nell’ottica di dare il più ampio sostegno alle associazioni sportive operanti sul territorio, ha fornito gli opportuni indirizzi al Responsabile del Settore competente per definire in tempi brevi le procedure per la concessione della gestione delle strutture sportive comunali alle associazioni sportive, prorogando nelle more dell’adozione dei relativi provvedimenti, al 30 Settembre 2017, le concessioni agli attuali gestori. Nel contempo è stato dato mandato agli Uffici Tecnici di predisporre le relazioni tecniche per effettuare gli interventi manutentivi presso il campo di calcetto in Contrada S. Lucia.
Inoltre, con ulteriori atti deliberativi sono stati fissati i criteri di valutazione per l’accreditamento degli enti socio-assistenziali per la gestione del Centro Comunale per disabili, per la gestione del servizio di assistenza domiciliare per il progetto Home Care 2 ed altresì sono stati adottati i moduli in materia di attività commerciali ed assimilati  (SUAP) che a decorrere dal 1 luglio 2017 dovranno essere utilizzati per tutte le comunicazioni e le istanze. I moduli potranno essere scaricati dal sito istituzionale dell’Ente.
Con ulteriore delibera assunta con i poteri di Consiglio Comunale, la Commissione Straordinaria ha dato mandato al Responsabile del I Settore di procedere alla revisione dell’Albo Comunale dei Legali, fissandone i criteri, ai fini dell’individuazione dei professionisti ai cui affidare gli incarichi legali provvedendo parimenti a fissare i parametri per la fissazione dei compensi secondo le tariffe forensi ridotte del 20%.
Nella stessa giornata inoltre, si è proceduto alla presenza del Segretario Generale, dott. Lucio Guarino, dell’Ing. Giuseppe Gennaro, del Comandante della Polizia Municipale Cortimiglia, dell’Economo Comunale Nicolò Petralia e gli operai comunali, ad effettuare il sopralluogo presso l’abitazione confiscata in danno di Lo Bue, di recente oggetto di sgombero disposto dal Prefetto di Palermo, per l’immissione in possesso nell’immobile facente parte del patrimonio indisponibile del Comune di Corleone con affissione della relativa targa .

                                                                                                LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

                                                                                                       (Termini – Mallemi – Cacciola

venerdì 30 giugno 2017

Comune di Corleone: i valori dell'acqua erogata conformi a quanto previsto dalla legge


Si avvisa la cittadinanza che a seguito di segnalazione dell’ASP è stata emessa in via cautelativa a tutela della salute pubblica l’ordinanza n. 19 del 30 giugno 2017 di non potabilità dell’acqua erogata dalla rete idrica cittadina.
Si rappresenta che le analisi batteriologiche , eseguite a seguito dei campionamenti effettuati prontamente dall’AMAP , sono risultati come comunicato ufficiosamente con valori conformi al D. Lgs 31/01 e pertanto non appena trasmessi ufficialmente si procederà alla revoca dell’ordinanza .

Protezione civile: livello massimo di calore e di attenzione per gli incendi

Il bollettino della Protezione Civile Siciliana prevede ondata di calore e dispone di adottare interventi di prevenzione per la popolazione a rischio. Massima allerta per il rischio incendi in tutta la Sicilia. La Protezione Civile invita gli Enti in indirizzo ad attuare quanto previsto nei propri documenti e Piani di emergenza. In particolare si raccomanda ai Sindaci di attivare le procedure previste dal Piano comunale di emergenza per il Rischio incendi d’interfaccia e dai Piani comunali per il Rischio ondate di calore, per le fasi e/o livelli dichiarati.

Clicca qui per leggere il bollettino 

mercoledì 28 giugno 2017

SP4: LA CNA CHIEDE UN INCONTRO A LEOLUCA ORLANDO PRESIDENTE DELL’AREA METROPOLITANA DI PALERMO

La CNA di Palermo e la CNA di Corleone chiedono un incontro al  neo-eletto sindaco e presidente dell’area metropolitana di Palermo Leoluca Orlando per la soluzione dell’annoso problema della viabilità e del ripristino delle strade provinciali SP 4(Corleone- San Cipirello) e SP 2( San Cipirello –Partinico ) dissestate e impercorribili per il quale ripristino è già stata stanziata con legge regionale una somma complessiva di 5milioni e500mila euro. L’organizzane artigiana intende sollecitare, al presidente dell’area metropolitana lo sblocco di tutti gli iter procedurali e le pastoie burocratiche che sino ad ora hanno frenato la realizzazione del progetto del ripristino della viabilità delle due strade provinciali che assicurerebbero  partendo da Corleone il collegamento e lo sbocco agevole nell’area del partinicese con conseguenti benefici commerciali, logistici ed operativi come ad esempio il raggiungimento da parte degli abitanti e degli imprenditori della zona del corleonese  in più breve tempo dell’aeroporto, dell’ospedale di Partinico e delle aree artigianali commerciali di Terrasini ,Partinico, Alcamo e delle zone limitrofe . I dirigenti della CNA provinciale  di Palermo sostengono infatti  che   non vi potrà mai essere sviluppo nel territorio se non si realizzano le opportune  infrastrutture supportate da una adeguata viabilità



Emergenza caldo a Palermo, l’Asp attiva un piano di allerta per anziani e pazienti fragili

L’Asp di Palermo ha messo in funzione da questa mattina un “Piano di sorveglianza attiva” per anziani e pazienti fragili. Il servizio rientra nell’ambito del “Piano emergenza caldo 2017” entrato in funzione lo scorso primo giugno.
Le alte temperature previste sia oggi che nella giornata di domani hanno portato all’avvio di un “servizio di allerta” per gli anziani già in Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) e per i pazienti “fragili” segnalati direttamente dai medici di medicina generale ad una ‘Centrale operativa’. Leggi tutto 

lunedì 26 giugno 2017

Crisi idrica: ORA Corleone chiede l'apertura della sorgente di Contrada Piano di Scala

ORA Corleone, vista la carenza di piogge che ha causato la riduzione di approvvigionamento dalle sorgenti, visto che l’Amap in via cautelativa ha avviato un programma distributivo che consente la gestione diligente delle riserve idriche, visto che le aziende agricole a causa della siccità stanno subendo danni irreversibili e  visto che gli allevatori hanno urgente bisogno di acqua per i loro animali, ha chiesto l’apertura della sorgente di acqua sulfurea di contrada Piano di Scala come è avvenuto negli anni passati.
"Alcuni allevatori e agricoltori - dichiara il Presidente di ORA Corleone Giuseppe Crapisi - ci hanno espresso le loro difficoltà e l'esigenza di poter attingere da questa sorgente. Siamo certi che la Commissione sarà pronta, come lo è stata sempre, a rispondere alle legittime richieste della cittadinanza".

venerdì 23 giugno 2017

Corleone "Paradiso incontaminato": l'Italia scopre la Cascata delle Due Rocche"

"Paradiso incontaminato": l'Italia scopre la Cascata delle Due Rocche"
„Hundredrooms suggerisce le cascate più belle del Paese, indicando le "15 più imperdibili". C'è quella nei pressi di Corleone: "Esistono cose al mondo che mai smetteranno di affascinare l'uomo“

"Paradiso incontaminato": l'Italia scopre la Cascata delle Due Rocche"
„Dalla più alta alla più avventurosa, fino alla "più sconosciuta", che si trova a Corleone: per le prossime vacanze estive Hundredrooms suggerisce le cascate più belle del Paese, indicando le "15 più imperdibili". "Esistono cose al mondo che mai smetteranno di affascinare l'uomo e, di certo, le cascate sono tra i fenomeni che più di tutti svelano l'inimitabile grandezza della natura - spiegano da Hundredrooms“

Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/economia/classifica-cascate-delle-due-rocche-corleone.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

mercoledì 21 giugno 2017

Gettano dal finestrino un panetto di hashish, arrestati dai carabinieri tre corleonesi

I carabinieri della Compagnia di Corleone hanno arrestato tre corleonesi P.V. 39 anni, B.Z. 42 anni e R.S, 29 anni per detenzione di sostanze stupefacenti.
Nel corso della festa del Corpus Domini a Corleone (Pa) i militari hanno eseguito diversi controlli visto l’afflusso di turisti che hanno invaso la cittadina.

martedì 20 giugno 2017

Corleone: le forze dell'ordine sgomberano bene confiscato

tratto da La Sicilia web 
Il provvedimento è stato emesso dall'Agenzia dei Beni confiscati ed eseguito da agenti di polizia, carabinieri e finanzieri. Leggi tutto

"Riina e Baggio italiani famosi". Il figlio del padrino esulta su Facebook

In un ristorante spagnolo l'immagine del boss accanto agli Azzurri. Il rampollo del capo di Cosa nostra posta la foto e ringrazia gli amici. Per la Dda di Palermo è ancora pericoloso, il tribunale di Venezia dispone che resti a Padova.
Il figlio di Totò Riina posta una foto su Facebook ed esulta: «Alcuni miei grandi amici della Romania si sono trovati in questo ristorante e guarda guarda che fotografia c’era sulla parete assieme ad altri personaggi italiani famosi nel mondo». Al “Martini” di Tenerife hanno sistemato in bella mostra l’immagine del capo di Cosa nostra accanto a quella di alcuni calciatori simbolo dell’Italia: gli azzurri campioni del mondo nel 2006, capitanati da Fabio Cannaro, e poi Roberto Baggio. «Grazie amici miei», scrive Salvo Riina, anche in inglese; sul social network è attivissimo, soprattutto per pubblicizzare il suo libro, “Riina family life”, versione parecchio innocentista della storia del sanguinario genitore. Il giovane Riina gestisce delle aste di beneficenza su Ebay, il suo libro con dedica al miglior offerente: «Per aiutare un detenuto ad acquistare qualcosa – ha scritto di recente – per alleviare la sua sofferenza in luoghi che davvero solo chi c’è stato può capire».

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2017/06/20/news/_riina_e_baggio_italiani_famosi_il_figlio_di_riina_esulta_su_facebook-168563718/?ref=search

domenica 18 giugno 2017

La figlia di Riina chiede il bonus bebè. I commissari del Comune dicono no

Articolo tratto da "La Repubblica" - Adesso, i Riina sostengono di essere nullatenenti. E chiedono aiuto allo Stato, non era mai accaduto prima. La figlia più piccola del capo di Cosa nostra, Lucia, vorrebbe il bonus bebè dal Comune di Corleone. E ha sollecitato direttamente il pagamento dell’assegno, perché – così sostiene – ne ha diritto. leggi tutto 

Comune di Corleone: assemblea cittadina

La Commissione Straordinaria invita tutti i CITTADINI, i Gruppi Politici, Sociali, le Associazioni Locali, i Comitati Civici, i Sindacati e le Associazioni di categoria ad intervenire ad un incontro aperto indetto per il giorno 22 giugno 2017 alle ore 18,00 presso il Chiostro del Complesso S. Agostino per discutere e confrontarsi sulle esigenze del territorio e sulle molteplici problematiche che afferiscono la realtà corleonese.
Nel corso della riunione, la Commissione Straordinaria illustrerà ed informerà la cittadinanza sulle attività intraprese con l’obiettivo di cogliere dai cittadini stessi, quali destinatari ed attori principali, ogni utile suggerimento a sostegno e beneficio della comunità corleonese.
Sarà gradita la partecipazione dei CITTADINI a cui chiediamo un costruttivo contributo attivo.


LA COMMISSIONE STRAORDINARIA 
(Termini – Mallemi – Cacciola )