venerdì 23 dicembre 2016

Il Segretario del PD di Corleone Schillaci chiede al Direttore Candela di querelare “La Repubblica”

Il Segretario del circolo Pd di Corleone e coordinatore della segreteria provinciale PD ha scritto al Direttore Generale Antonio Candela.  Al direttore si riconosce lo sforzo fatto per il nosocomio, per i tanti impegni assunti e mantenuti, ma si chiede al contempo di valutare se ci sono gli estremi per querelare il giornale “La Repubblica” per avere leso l'immagine e arrecato un danno all'Ospedale di Corleone e all’Azienda con l’articolo pubblicato nei giorni scorsi. Noi saremo sempre in prima fila per difendere l'ospedale da tutto e da tutti i nemici che sono sempre in agguato. Il Direttore Generale ha fatto sapere che verrà a Corleone mercoledì 28 Dicembre per fare chiarezza sui dati reali. 

Il Direttore Generale dell’ASP Candela mercoledì fornirà i dati veri e reali sull’Ospedale di Corleone

Dopo l’ultimo articolo pubblicato sul giornale “La Repubblica” nel quale si descrive un nosocomio poco sicuro, Giuseppe Crapisi ha scritto, a nome del Comitato Pro Ospedale, al Direttore Generale Antonio Candela per avere dei chiarimenti.
Il Direttore ha immediatamente risposto “che nel rispetto di un impegno assunto con l’intera comunità corleonese, mercoledì prossimo 28 dicembre sarò all’Ospedale “Dei Bianchi” insieme ai vertici amministrativi e sanitari dell’Azienda. Dopo l’attivazione il 30 settembre scorso delle due nuove sale parto ed il 3 novembre della nuova area di radiodiagnostica (che come sai, dopo quasi 4 anni, è a disposizione anche dell’utenza esterna), attiveremo il nuovo laboratorio d’analisi ed il nuovo Pronto Soccorso. Sarà l’occasione per presentare alla cittadinanza ed alla stampa un Ospedale ristrutturato e riqualificato grazie ad  un investimento di 2 milioni e mezzo di euro (somma ricavata dall’avere revocato appalti sovrastimati), ma sarà, soprattutto, l’occasione per il ripristino della verità dei fatti: forniremo in maniera chiara e cristallina (come abbiamo sempre fatto) i dati veri e reali dell’Ospedale di Corleone che riveste un straordinaria importanza nella politica aziendale dell’Asp di Palermo.
Purtroppo come spesso ripeto, i nemici dell’Ospedale 
sono sempre in agguato, ma “loro” possono soltanto utilizzare le chiacchere, mentre noi portiamo fatti, cioè investimenti, ristrutturazioni, opere di riqualificazioni ed indici di produttività da maglia rosa (se vogliamo utilizzare una metafora ciclistica) e non da maglia nera come “qualcuno” vorrebbe far credere”.
Il Comitato Pro Ospedale – dichiara Giuseppe Crapisi - attende ancora l’incontro con l’Assessore Regionale alla Salute Gucciardi per un confronto sereno in merito al Piano della rete ospedaliera. Non vorremmo che qualcuno volesse screditare il nostro Ospedale per poterlo in seguito depotenziare. Per questo motivo ho immediatamente sentito il Direttore Generale Candela affinché chiarisca la situazione. Siamo vigili e attenti a difesa del nostro Ospedale.


mercoledì 21 dicembre 2016

A Corleone arriva la fibra a 100 mega di TIM

Da oggi nel comune in provincia di Palermo disponibili i servizi a banda ultralarga che consentono di navigare in Internet ad una velocità fino a 100 Megabit/s

La rete in fibra ottica di TIM è già presente in molte aree della città. La copertura sarà estesa progressivamente, raggiungendo oltre 4.000 unità immobiliari
Corleone (PA) entra nella lista delle città italiane scelte da TIM per il lancio dei servizi a banda ultralarga sulla nuova rete in fibra ottica, che permette di utilizzare da casa e dall'ufficio la connessione superveloce fino a 100 Megabit al secondo in download.

Da oggi in molte aree della città sono già disponibili i servizi in fibra ottica per cittadini e imprese. Il programma di copertura sarà progressivamente esteso e raggiungerà oltre 4.000 unità immobiliari.

Il lancio commerciale a Corleone dei servizi in fibra ottica è il risultato degli importanti investimenti di TIM per la realizzazione in città della rete NGAN (Next Generation Access Network). L'azienda conferma infatti la volontà di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello "digital life" ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione.

Con la fibra è possibile accedere a contenuti video di particolare pregio anche in HD. TIM offre infatti una TV che unisce il meglio dell'intrattenimento, proponendo la più ampia piattaforma di distribuzione di contenuti premium, grazie agli accordi siglati con Netflix e "Premium on line" di Mediaset, ai quali si affianca anche l'offerta "TIM Sky". In questo modo TIM intende proporre ai clienti le migliori produzioni televisive e incentivare l'utilizzo delle infrastrutture di connessione a banda larga e ultralarga fisse e mobili, che rappresentano il futuro anche per il mercato dell'intrattenimento.

La connessione ad alta velocità consente inoltre di praticare il gaming on line multiplayer in alta qualità e di fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese, infine, possono accedere al mondo delle soluzioni professionali di Impresa Semplice, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica. Quest'ultima abilita anche applicazioni innovative come la telepresenza, la videosorveglianza, i servizi di cloud computing per le aziende e quelli per la realizzazione del modello di città intelligente per le amministrazioni locali, tra cui la sicurezza e il monitoraggio del territorio, l'info mobilità e le reti sensoriali per il telerilevamento ambientale.

Maggiori informazioni sulla Rete di TIM all'indirizzo www.telecomitalia.com/rete-strategia.



Palermo, 20 dicembre 2016