sabato 5 novembre 2016

Comune di Corleone: gli scrutatori per il referendum verranno sorteggiati

Con i Commissari si cambia, infatti, mentre con la precedente amministrazione si era tornati alla nomina degli scrutatori  per il prossimo referendum costituazione verranno sorteggiati. La commissione elettorale è stata convocata presso l'aula consiliare, il 14 novembre 2016, ore 12:00, per procedere mediante sorteggio alla nomina degli scrutatori. Questo è quanto si evince da un avviso della Commissione Straordinaria del Comune di Corleone. Si tratta di passaggi simbolici ma che fanno notare la netta differenza con il passato.

Giuseppe Crapisi

venerdì 4 novembre 2016

Frutta e verdura della mafia C'era un patto Riina-Casalesi

qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all"uso dei cookie.Accetto Ulteriori informazioni

Scritto da Riccardo Lo Verso
il 03 Novembre 2016 - 08:3317.829 

Misure di prevenzione

Frutta e verdura della mafia 
C'era un patto Riina-Casalesi

Confiscata la ditta Autofrigo Marsala, gestita dal presunto prestanome Carmelo Gagliano. VIDEO

PALERMO - I casalesi si erano messi in affari con i mafiosi. Gaetano Riina, fratello di Totò, aveva stipulato un patto con i camorristi per trasportare frutta e verdura da Roma in Sicilia. La ditta "prescelta" era la Autofrigo Marsala, gestita da Carmelo Gagliano. Il clan camorristico dei Casalesi e il fratello di Totò. L'azienda è stata ora confiscata dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Trapani, così come chiesto dal direttore della Dia Nunzio Ferla e dal.procuratore aggiunto di Palermo Bernardo Petralia. 

Leggi tutto http://m.livesicilia.it/2016/11/03/frutta-e-verdura-della-mafia-cera-un-patto-riina-casalesi_796974/

lunedì 31 ottobre 2016

A Corleone il Comune distribuirà l'acqua con il servizio porta a porta

SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE A SEGUITO DEL PERSISTERE DELLA CRISI IDRICA, DOVUTA A GUASTI TECNICI, LA DISTRIBUZIONE DELL’ACQUA ALLA CITTADINANZA AVVERRÀ PER MEZZO DI AUTOBOTTE. 

TALE DISTRIBUZIONE, AL FINE DI EVITARE DISAGI ALLA POPOLAZIONE NONCHE’SGRADEVOLI SITUAZIONI IGIENICO - SANITARIE, AVVERRA’ IN SITO.

SI ASSICURA LA CITTADINANZA CHE IL COMUNE STA’ ADOPERANDOSI A TUTTI I LIVELLI ISTITUZIONALI PER INDIVIDUARE SOLUZIONI CHE CONSENTANO DI SUPERARE IN MANIERA DURATURA LA SITUAZIONE DI ATTUALE CRITICITA’.

Dalla Residenza Municipale li, 30/10/2016

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
(G. Termini – R. Mallemi – M. Cacciola)

domenica 30 ottobre 2016

Pizzo, appalti, lavoro: l’allarme dei pm sul sistema rifiuti in Sicilia

La mafia e i rifiuti, una storia che non sembra essere arrivata all'ultimo capitolo ma che continua strisciante anche nei nostri giorni. Assunzioni di picciotti, richieste di
pizzo, infiltrazioni nelle società, interdittive antimafia: spulciando i verbali della commissione parlamentare nazionale di inchiesta sul ciclo dei rifiuti si trovano le segnalazioni, a decine, di prefetti, procuratori e investigatori che nero su bianco lanciano l'allarme sulle infiltrazioni della mafia.
Leggi tutto http://palermo.repubblica.it/politica/2016/10/01/news/pizzo_appalti_lavoro_l_allarme_dei_pm_sul_sistema_rifiuti_in_sicilia-148890575/

Emergenza idrica: Il Comune di Corleone interviene raddoppiando le autobotti.

Continua l’emergenza idrica a causa dei continui guasti nella condotta che dall’invaso di Prizzi porta l’acqua al Comune di Corleone.
Ci sono zone che da otto giorni non ricevono una goccia d’acqua, mentre l’AMAP faceva sapere, tramite un comunicato, che alla fine della settimana sarebbe ritornata la normale erogazione.
Nel frattempo i Commissari di Corleone, vista l’emergenza, si sono attivati  raddoppiando il numero di autobotti che possano rifornire i quartieri che sono a secco. Arriverà anche un mezzo dei vigili del fuoco che ha una maggiore capacità di accumulo.
Intanto abbiamo fatto notare che non è assolutamente il caso di chiudere le fontanelle che sono l’unica “fonte” che da oggi una boccata di ossigeno a chi è senza acqua da mesi. Nessuno vuol prendere l’acqua dalle fontane ma non arrivando dalla rete è l’unico modo, tra mille difficoltà e tensioni, per prendere un po’ d’acqua.

Nei prossimi giorni i Commissari incontreranno l’AMAP in un tavolo tecnico per superare i problemi strutturali che hanno portato allo stremo una parte dei cittadini di Corleone.

Giuseppe Crapisi