venerdì 20 ottobre 2017

Comune di Corleone: Video rivista francese, la Commissione Straordinaria ha avviato le procedure per promuovere azioni nei confronti degli autori del video


La Commissione Straordinaria manifesta forte sdegno per l’azione lesiva a danno del Comune di Corleone a seguito del video apparso nella serata di ieri sui social e su You tube da parte di una rivista francese che pubblicizza le caratteristiche di un nuovo modello di autovettura di  una casa automobilistica.

               Il giornalista francese, nel lungo video girato nel territorio di Corleone, dopo un saluto di benvenuto e mostrando l’insegna del Comune di Corleone continua il servizio descrivendo le caratteristiche del mezzo e, mostrando, da ultimo, nel bagagliaio della macchina un uomo incaprettato commentando con la ignobile frase “ In Sicilia si usa fare così”. Detto video ha avuto forte risalto in diverse testate giornalistiche regionali e nazionali .

             In merito, la Commissione Straordinaria comunica di avere avviato le procedure per promuovere azione nei confronti degli autori di tale gesto, fortemente lesivo dell’immagine di Corleone e dei Siciliani tutti.

              Le azioni per la tutela della immagine saranno attivate anche in diversi ambiti a livello nazionale per la difesa dei diritti lesi .

   LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Ribrezzo e banalizzazione da parte della rivista francese

Viene il ribrezzo per il fatto che una rivista francese possa banalizzare, per una prova di un auto su strada, la storia tragica della mafia con i suoi morti, le sofferenze inflitte e la povertà che ci ha lasciato. Questa volta non è stata ferita solo Corleone, ma sono stati colpiti i familiari delle vittime di mafia, l'intera regione e tutti i siciliani. Il Comune farà il possibile per dare una lezione, anche morale, a questi avvoltoi che hanno potuto solo pensare a un misero servizio come quello che abbiamo visto. Mi sento di consigliare ai Commissari di stilare anche un regolamento comunale per le autorizzazioni di riprese video affinché nel futuro si evitino situazioni come queste.

Giuseppe Crapisi

giovedì 19 ottobre 2017

La Commissione Straordinariaha approvato il Piano Esecutivo di Gestione per gli anni 2017-2019.

La Commissione Straordinaria, con delibera n. 174 del 5 ottobre 2017, ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione per gli anni 2017-2019.

Con questo importante documento sono stati assegnati ai Responsabili di Settore gli obiettivi di gestione annuali per come indicati nel piano dettagliato, prevedendo l'attribuzione delle risorse umane, le dotazioni strumentali utili per il perseguimento degli obiettivi strategici fissati dall'Ente.

In tal modo i dirigenti amministrativi hanno a disposizione risorse da impegnare al fine di realizzare gli obiettivi loro assegnati di modo che il Piano Esecutivo di Gestione possa definirsi come un documento contenente un programma di gestione per la cui realizzazione vengono individuate le strutture responsabili con la contestuale assegnazione, a ciascuna di esse, di autorizzazioni alla spesa provenienti dall'articolazione del bilancio approvato dalla Commissione Straordinaria.

La Commissione Straordinaria, con l'approvazione del Piano, ha previsto altresì i tempi di attuazione dei programmi assegnati e gli indicatori di risultato utili al monitoraggio degli stati attuativi dei programmi fornendo, come detto, nel contempo gli strumenti adatti a creare, in capo alla dirigenza amministrativa, margini gestionali al fine di promuoverne le capacità professionali e gestionali, integrando quel modello di responsabilità, c. d. manageriale, prevista dalla normativa vigente.


LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

mercoledì 18 ottobre 2017

MARCELLO TRICOLI SCRIVE AL COMMISSARIO DELLA CITTA' MENTROPOLITANA PER RAPPRESENTARGLI LA GRAVE SITUAZIONE NEL CORLEONESE

L’ex presidente del Consiglio provinciale di Palermo, Marcello Tricoli, ha inviato una nota al neo commissario della Città metropolitana di Palermo, Girolamo Di Fazio, per rappresentargli alcune criticità nel territorio di Corleone: “Siamo di fronte a problemi che influiscono negativamente sulla vita di quel territorio, alcuni, addirittura preoccupanti. I riflettori vanno puntati principalmente sulla situazione ospedaliera e sull’ampliamento dell’ospedale medesimo (anche se di competenza regionale), in quanto si sta parlando di un comprensorio di grandi proporzioni, sul quale confluiscono molte altre realtà limitrofe – ha sottolineato Tricoli – ma non secondariamente sulla Strada provinciale 4, per la quale sono già stanziati cinque milioni di euro per due tratti e che necessiterebbe di ulteriori novantamila euro per indagini geofisiche e idrogeologiche, al fine di evitare pericolose attività di smottamento e frane che preoccupano la popolazione. In questo secondo caso, urgente come il primo, la competenza è della Città metropolitana”.

Claudio Zarcone

martedì 17 ottobre 2017

Comune di Corleone: presentato progetto sugli itinerari turistici

La Commissione Straordinaria con deliberazione assunta con i poteri della Giunta Municipale, nella giornata di ieri 16 ottobre 2017, ha approvato la proposta progettuale incentrata sugli itinerari turistici e denominata “Promuovo il mio territorio” presentata a valere sul PSR Sicilia 2014/2020 - Misura 7 -sottomisura  7.5 - “sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala”
Il progetto, già inserito nel piano triennale delle OO.PP. e rientrante anche nel piano di priorità degli interventi della Commissione, qualora approvato comporterà interventi per un totale di 200.000,00 euro e consentirà di incentivare il turismo nel territorio corleonese.
 Si è inteso promuovere un’azione di marketing che consenta di valorizzare il bello che il territorio esprime, nel quadro di una migliore utilizzazione anche economica delle specificità corleonesi,  in un ottica però di discontinuità rispetto alla percepita attrazione per gli aspetti retrivi e negativi legati al fenomeno mafioso.
L’idea progettuale è quella di creare un percorso che in connessione con quelli esistenti miri ad incentivare da una parte il ‘turismo culturale’ focalizzato sulla storia, la cultura e l’identità del territorio, permettendo una partecipazione attiva agli usi e costumi della popolazione locale, e dall’altra parte il ‘turismo ambientale ed ecologico’, spinto dall’interesse verso i beni ambientali che caratterizzano molte aree del territorio corleonese, nel tentativo di incoraggiare i visitatori a soffermarsi più a lungo a vantaggio delle attività produttive del territorio. 
Si è rilevato, infatti, che - a fronte di un sensibile incremento turistico - la   risposta della città in termini di servizi  e di incentivi a protrarre i tempi di permanenza dei visitatori rimane insufficiente.
Nella proposta  sono stati individuati  itinerari specifici legati a percorsi caratterizzati come:
 Percorso Naturalistico, Percorso della Legalità, Percorso Architettonico e Percorso sacro, tutti interessati da interventi che ne migliorino la fruibilità anche con la previsione di sistemi innovativi informatici e multimediali che potenzino l’accessibilità informativa e divulgativa.

       La Commissione Straordinaria

( G. Termini – R. Mallemi – M. Cacciola)

sabato 14 ottobre 2017

Corleone: Con l'accusa di avere maltrattato i bambini di scuola materna una maestra è stata sospesa

Con l'accusa di avere maltrattato i bambini di scuola materna una maestra è stata sospesa dall'esercizio di pubblico ufficio. E' accaduto a Corleone (Palermo) dove i militari della Stazione Carabinieri hanno eseguito all'alba un’ordinanza di misura cautelare della sospensione dall’esercizio di pubblico ufficio nei confronti di una insegnante di 54 anni di scuola materna, con conseguente interdizione per dodici mesi da tutte le attività inerenti al suo incarico, per maltrattamenti verso i piccoli. Leggi tutto